Acquista La Migliore Canapa Light - Hemp Shop Italiano | Canapamania - " Canapa Light" gli ultimi aggiornamenti e le news in tempo reale.

news-cannabis-canapalegale-cerco-lavoro-erba-legale

____________________________________________________________________________________

 

CANAPAMANIA: Arriva il sito ufficiale per le imprese "canapamania.net"

E' finalmente online il sito ufficiale " https://www.canapamania.net " sito dedicato unicamente ai possessori di partite Iva,nuova veste grafica,nuovi contentuti, nuove tecnologie implementate. Un sito con il quale le attività commerciali potranno ricevere in antemprima tutte le ultime novità riguardante il nostro settore, l'uscita di nuovi prodotti oltre ad una corsia preferenziale per poter contattare la nostra società . Interessante è l'implementazione del modulo " assistenza legale " con il quale tutti i nostri rivenditori potranno fruire in caso di controllo delle autorità,implementanto anche la faq ed il blog necessari per tenersi sempre aggiornati . Di vitale importanza è invece la newsletter per ricevere in anteprima ogni singolo aggiornamento.

Ulteriori tecnologie saranno a breve implementante sul nuovo sito " www.canapamania.net" atte a migliorare l'usabilità del sito oltre ad agevolare tutti i nostri clienti che da anni credono nel nostro progetto imprenditoriale.  Restate sintonizzati ne vedremo delle belle.

 

CANAPAMANIA: In arrivo la genetica n° 9 " Resin War"

Anche questà è fatta, siamo certi che tutti i nostri clienti resteranno meravigliati dal capolavoro che canapamania è riuscito a sviluppare in collaborazione con tutto il team " canapamania" diretto dall'amministratore e responsabile di marketing e comunicazione dott. Manna Amedeo che come sempre ha curato tutti i dettagli di questo meraviglioso progetto. Resin War, con la sua elengantissima e resinosissima " Cima" dal 8/08/2018 è pronta a dichiarare guerra!






 

Cannabinoidi: quali sono le differenze tra THC e CBD

La pianta della Cannabis agisce sul sistema nervoso centrale grazie ad alcune molecole contenute all’interno delle sue foglie. Queste sostanze, che influenzano il funzionamento di milioni di network nervosi come veri e propri modulatori della trasmissione sinaptica, sono conosciuti con il nome scientifico di cannabinoidi. I diversi effetti che la cannabis può esercitare sulla sfera psico-cognitiva di un individuo, così come la sua ben nota capacità di alleviare la sintomatologia legata a molti disturbi del sistema nervoso, sono mediati da decine di cannabinoidi differenti. Il cannabinoide più conosciuto è senza dubbio il tetraidrocannabinolo (THC), il principale responsabile degli effetti ricreativi per cui la marijuana, nel corso dei secoli, è stata resa nota alle grandi masse. Tuttavia, non tutti sanno che un differente principio attivo, il cannabidiolo ([strong]CBD[/strong]) è ritenuto responsabile per la maggior parte degli effetti terapeutici che questa pianta dimostra nei confronti di numerose patologie psichiche e nervose. La ricerca sul CBD e, in particolare, dei suoi vasti effetti benefici sulla salute umana rispetto agli scarsi effetti collaterali indesiderati, ha portato negli ultimi anni a un’intensa attività di ricerca sulle possibili implicazioni mediche dello sviluppo di piante ad alto contenuto di CBD Fonte:Ankash










Da cannabis possibili farmaci per dermatiti e  psoriasi

Già utilizzata per il trattamento della nausea, del dolore e delle infiammazioni, la cannabis potrebbe avere un futuro anche come farmaco contro problemi della pelle come psoriasi e dermatite. A confermarne l'efficacia, uno studio pubblicato sul Journal of American Academy of Dermatology.
I ricercatori della University of Colorado School of Medicine, guidati da Robert Dellavalle, hanno esaminato le prove esistenti di questa associazione in letteratura scientifica. Il team ha osservato un legame tra l'iniezione con tetraidrocannabinolo (THC), il composto psicoattivo della cannabis, e una riduzione di malattie della pelle, tra cui la psoriasi, prurito, dermatite atopica e da contatto. Il ruolo positivo, concludono, deriverebbe dal fatto che l'infiammazione risponde positivamente alle note proprietà anti-infiammatorie della cannabis. Inoltre risultava ridotta anche la crescita del tumore nei topi con il melanoma, la forma più letale di tumore della pelle. La maggior parte degli studi inclusi nella revisione hanno coinvolto modelli animali, mentre, sottolineano gli autori, studi clinici su larga scala per valutare la sicurezza e l'efficacia dell'uso topico di cannabinoidi per la cura di malattie della pelle negli esseri umani devono ancora essere condotti. Tuttavia, concludono i ricercatori, nel frattempo i soggetti che non rispondono ad altri farmaci potrebbero beneficiare dall'uso di derivati del THC. Fonte : (ANSA).
   


Cancro al pancreas, molecola cannabis triplica sopravvivenza

Da un composto della cannabis nuove speranze contro il cancro al pancreas: uno studio sui topi ha dimostrato infatti che una molecola della cannabis - il cannabidiolo - insieme alla chemio triplica la sopravvivenza degli animali. Pubblicato sulla rivista Oncogene, lo studio è stato condotto dalla Queen Mary University di Londra e la Curtin University, in Australia. "Si tratta di un risultato degno di nota - afferma l'autore principale del lavoro, Marco Falasca dell'ateneo londinese -. Abbiamo visto che topi con cancro al pancreas sopravvivono quasi tre volte di più se una sostanza estratta dalla cannabis si aggiunge al loro trattamento chemioterapico (Gemcitabina)". Il cannabidiolo è già approvato per l'uso clinico, rileva, "e ciò significa che potremo rapidamente passare ai test clinici su pazienti. Se riusciremo a replicare gli stessi risultati sulle persone, il cannabidiolo potrebbe entrare in uso quasi immediatamente senza dover aspettare i tempi tecnici di approvazione di ogni nuovo farmaco da parte delle autorità regolatorie".     Fonte (ANSA).